L'ANTICO ANTRO

Forum Gratuito di discussione dove Amicizia, Sincerità, Onestà e Confronto sono le parole chiave.
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Rosmarino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Oberon
Admin
avatar

Numero di messaggi : 230
Età : 37
Localizzazione : Firenze
Data d'iscrizione : 30.10.07

MessaggioTitolo: Rosmarino   Mer Dic 19, 2007 1:04 am

Per gli antichi Egizi, il Rosmarino simboleggiava la memoria delle persone care: lo usavano per imbalsamare i corpi dei defunti. Secondo gli antichi romani, la pianta sarebbe nata spontaneamente nelle terre vicine al mare: il suo nome deriva, infatti, dal latino Ros Maris, rugiada del mare.
La leggenda narra che la Sicilia, dominata da Circe che usava il suo potere per provocare violente eruzioni vulcaniche, provocava la morte di tutte le piante, e obbligò tutti gli abitanti a gettarsi nel mare. Solo una bella donna resistette, aggrappata alla scogliera, e si trasformò in Rosmarino, per ricordare a tutti gli uomini che il potere del bene si rinnova sempre.
L'utilizzo in campo medicinale risale a tempi antichi: secondo gli esperti, il Rosmarino migliorava la memoria, ed era in grado di "rianimare" gli spiriti stanchi. L’olio era estratto già nel 1330, per preparare sciroppi alcolici, unguenti, acque e lozioni.

Caratteristiche
Il Rosmarino appartiene alla famiglia delle Labiate.
E’ un arbusto molto cespuglioso, assai ramificato; presenta numerosissime foglie sempreverdi, piccole, strette, di forma lineare e di colore verde scuro nella pagina superiore, e argentate nella pagina inferiore.
I fiori, riuniti in grappoli ascellari, hanno un bel colore azzurro-violetto. La fioritura si protrae, in pratica, per tutto l'anno. La pianta può superare i 150 centimetri di altezza.

Habitat
E’ una pianta originaria delle coste del Mediterraneo; cresce bene sia in vaso che negli orti. Predilige le posizioni assolate e costiere.

Coltivazione
Spontaneo, viene raccolto su scala commerciale allo stato selvatico.
Richiede terreno ben drenato, nelle regioni più fredde deve essere posto al riparo dei venti. Si riproduce per talea da stelo o da seme.

Raccolta
Il Rosmarino si raccoglie in primavera, evitando i rami lignificati. Deve essere essiccato in un luogo ombroso e arieggiato, in strati sottili o in mazzetti.
Per un’ottima conservazione della pianta essiccata, si consigliano i sacchetti in tela e in carta.

Proprietà salutari e utilizzo
Le proprietà del Rosmarino sono numerose: è stimolante, tonico, aromatizzante, digestivo, diuretico, antisettico, balsamico, epatoprotettore.
E' utilizzato largamente per disturbi digestivi, per stimolare l'appetito e la secrezione gastrica. Calma la tosse, ed è utile nel trattamento dei reumatismi. E’ impiegato contro i dolori muscolari e articolari, disturbi circolatori, e per bagni ad azione tonica e defaticante.
Per liberare le vie respiratorie: mettete a bollire in un litro d’acqua foglie di Rosmarino, Alloro, Salvia, Eucalipto, Timo, un rametto di Pino e respirate i vapori direttamente dalla pentola, coprendovi con un telo.

In cucina
Nella gastronomia l’uso è frequentissimo per arrosti e condimenti.

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://anticoantro.forumativo.com
 
Rosmarino
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
L'ANTICO ANTRO :: CALDERONE :: Erboristeria-
Andare verso: